Cosa sono i rigenerati

I vantaggi dei “rigenerati”

E’ assolutamente innegabile che lo smartphone oggi è il protagonista assoluto della nostra vita, ci segue ovunque ed è diventato uno strumento indispensabile per il lavoro, lo svago, la comunicazione e i rapporti sociali e personali. Purtroppo può succedere che questo “compagno” infaticabile delle nostre giornate lavorative, delle nostre trasferte o delle nostre serate ci lasci in panne; quando lo smartphone si guasta i rende necessario acquistarne subito un’altro, ecco che a questo punto può farsi strada l’idea di prendere uno smartphone rigenerato o ricondizionato.

Smartphone rigenerati o ricondizionati cosa sono?

Ed è senza dubbio un’ottima idea, un’opportunità di risparmio notevole; ma cosa sono gli smartphone rigenerati o ricondizionati? Questo è un punto da approfondire perché molti utilizzano questi due termini come se avessero il medesimo significato, ma non è cosi; la parola ricondizionato sta a significare che il prodotto in questione è stato semplicemente restituito perché non gradito, ma in condizioni perfette; e viene controllato, provato e reimballato; mentre rigenerato significa che il prodotto era guasto, è stato riparato e rimesso in vendita, previa dicitura che chiarisce agli acquirenti  che il prodotto non è nuovo.

I vantaggi di un prodotto rigenerato

Il vantaggio primario è il risparmio, uno smartphone rigenerato ha un costo decisamente più accessibile, senza togliere nulla alla qualità e alle prestazioni dell’apparecchio perchè le operazioni di riparazione e di ripristino sono molto accurate e sempre accompagnate da un periodo di garanzia,  come i prodotti nuovi. Il prezzo può essere abbordabile con una percentuale minima del 35% in meno, questo permette di entrare in possesso di un dispositivo dalle ottime prestazioni ma ad un costo basso.

Differenze della graduatoria A, B, C,  in merito all’usura degli smartphone rigenerati

Prima di acquistare uno smartphone rigenerato è utile informarsi sul differente grado di usura che è diviso in una graduatoria specifica:

Grado A
Gli smartphone classificati in “A” sono prodotti  in condizioni definibili con il termine “quasi nuovo”, per questo generalmente sono sempre consegnati con la scatola originale, e completi di tutti gli accessori che erano contemplati nella confezione, oltre all’originale manuale d’uso; in questo caso il dispositivo è ancora in garanzia e deve essere accompagnato dallo scontrino d’acquisto;  deve avere da un minimo di tre mesi di vita a un massimo di dodici. Nel caso di grado “A” il dispositivo si presenta impeccabile,  senza nessuna imperfezione estetica nè tecnica, l’hardware e il software funzionano perfettamente; il più delle volte è stato anche igienizzato dal rivenditore.

Grado B 

Gli smartphone di graduatoria “B” sono venduti con confezione standard, ovvero non con l’involucro originale, funzionano perfettamente, l’hardware e il software non sono stati intaccati da guasti o malfunzionamenti, ma la garanzia del costruttore è scaduta, inoltre il corpo esterno presenta piccoli graffi, ammaccature o altri segni d’usura che lo rendono esteticamente imperfetto. Nel caso di mancanza di garanzia originale il venditore, a sua discrezione ne può validare una nuova.

Grado C

Questa classificazione nella graduatoria degli smartphone rigenerati è la più bassa; i prodotti di fascia “C” possono presentare sulla cover graffi, ammaccature, segni d’usura e scolorimento, sono quasi sempre privi di confezione originale e di accessori, e anche di una garanzia; il software e l’hardware non hanno un funzionamento perfetto, e le batterie alla fine del ciclo vitale.